sabato 30 giugno 2012

La scommessa del giorno... Europei: Spagna - Italia

Con immenso piacere scriviamo quest'ultimo post sulla scommessa del giorno speciale Europei 2012. Bhe si perchè diciamocela tutta chi se lo sarebbe mai immaginato di trovare l'Italia in finale prima dell'inizio del torneo? Vi erano tutti i presupposti per non fare bene visti i risultati preeuropeo, lo scandalo calcio scommesse, le poche amichevoli e stage concessi dalla lega alla nazionale. Ma veniamo alla finale di domani. L'Italia raggiunge la sua nona finale in torneo internazionale: 3 agli Europei, 6 ai Mondiali. La percentuale di vittoria finale è del 63%, con 5 successi su 8 tentativi, meno bene della Spagna (75%). Gli azzurri sono l'unica squadra a Euro 2012 a non essere mai andata sotto nel punteggio e sono imbattuti da 15 partite consecutive ufficiali sotto la guida di Cesare Prandelli: 10 vittorie, cinque pareggi. Italia e Spagna si affrontano per la 31a volta nella loro storia: azzurri avanti per 10 vittorie a 8, mentre 12 sono i pareggi. Siamo imbattuti con la Spagna nei maggiori tornei: 3 vittorie e 4 pareggi. Iberici che sono la seconda squadra europea a raggiungere tre finali europee consecutive, dopo la Germania Ovest dal 1972 al 1976 (Europeo, Mondiale, Europeo). Potrebbero essere la prima squadra a riuscire a difendere il titolo agli Europei e la prima a vincere tre tornei consecutivi. Hanno la migliore difesa di Euro 2012, avendo concesso un solo gol (contro l'Italia). Nelle 13 finali dei campionati europei fin qui disputati per 9 volte la partita si è chiusa in segno Under 2.5 (di cui le ultime 7 consecutive) e solo in una occasione la squadra che ha vinto ha segnato più di 2 gol, la Germania Ovest nel 72' (3-0 al Belgio). Infine per completare tutte le curiosità il sito Uefa ci ricorda che l'Italia ha inflitto alla Spagna la sua sconfitta più pesante (a pari merito) battendola 7-1 alle Olimpiadi del 1928 ad Amsterdam nella ripetizione dei quarti dopo un primo 1-1. La Spagna ha perso 7-1 anche in amichevole contro l'Inghilterra il 9 dicembre del 1931. Dirigerà l'incontro il portoghese Pedro Proença che ha già incrociato i destini di Spagna e Italia in questi europei con gli iberici vittoriosi per 4-0 sull'Irlanda e l'Italia ai quarti di finale con l'Inghilterra qualificata ai rigori.
Le probabili formazioni che scenderanno domani in campo all' Olympic Stadium di Kiev:
Spagna: Casillas, Arbeloa, Ramos, Piquè, J.Alba; Busquets, Xabi Alonso; Silva, Xavi, Iniesta; Fabregas.
Italia: Buffon, Balzaretti, Barzagli, Bonucci, Chiellini; De Rossi, Pirlo, Marchisio; Montolivo; Cassano, Balotelli.
Chi ci ha seguiti fin qui sa già che nelle partite dell'Italia abbiamo sempre messo da parte l'aspetto tecnico e statistico per far spazio nelle nostre scommesse alle ragioni di cuore. Potremmo esimerci dal farlo nella finale? Assolutamente no! Scommessa del giorno Spagna - Italia vincente del trofeo Italia a quota @2.50
Coraggio azzurri!

venerdì 29 giugno 2012

Bettina n.10: pronostici del 30/06/2012 e del 01/07/2012

La Bettina n° 10 è concentrata sui due maggiori Campionati Nordici, quello Svedese “ALLSVENSKAN” e quello Norvegese “TIPPELIGAEN”, con inizio incontri alle 16.00 ed alle 18.00 del 30/06/2012, e su quello Brasiliano (per riscaldarci un pò), con inizio alle 21.00 ed alle 23.30 del 01/07/2012. Procediamo con ordine ed andiamo in Svezia dall’ Elfsborg, squadra che segna davvero tanto (22 reti in 12 partite giocate), contro l'Atvidasbergs che gioca in casa, dove ha fatto 12 dei 17 punti totali, secondo noi questi sono presupposti importanti per prevedere che ci sia un goal per parte, quindi segno GOAL. Hacken - Sundsval vede la squadra di casa subire pochissime reti quando gioca con il calore del proprio pubblico e la squadra ospite che grazie alla propria difesa, ha perso solo 2 volte su 6 partite giocate in trasferta, subendo 7 reti. Vuoi che snaturino le loro abitudini giusto questa settimana? segno UNDER 2,5. Doppia chance X2 per Kalmar - Syrianska, la squadra ospite viene da 4 vittorie su 5 partite e promette di continuare questo trend, il Kalmar pareggia e perde sia  fuori che dentro casa e deve darsi una smossa per ritrovare un pò di autostima, crediamo nella squadra che psicologicamente sta meglio ma ci preserviamo anche il pareggio, per questo proviamo un cauto segno X2. Approfondiamo adesso la sfida tra due squadre di media classifica, il Mjallby che in casa non ha mai perso e ne ha vinte 4 su 6 e il Norrkoping che nelle ultime 5 trasferte ne ha perse 4 (tra l'altro negli ultimi 2 incontri fuori casa ha subito ben 11 reti). Noi non crediamo che il Mjallby vinca senza sudarsela solo perchè la squadra avversaria sta passando un momento no, anche perchè gli ospiti due  tra le partite disputate in trasferta sono riusciti comunque a vincere in due occasioni. Segno 1X. Cambiando campionato ci spostiamo in Norvegia, dove la squadra dello Stabaek sarà ospite del Brann che in casa non prende goal da 4 turni e che ha vinto gli ultimi due incontri, la sfida sembra proibitiva alla luce delle 4 sconfitte su 5 incontri disputati in trasferta, per questo consigliamo il segno 1. Il Molde gioca in casa con il morale a mille dopo le due vittorie nella NM Cup ed una classifica in campionato che la vede in seconda posizione ad un punto dalla capolista Stromsgodset. L’ Odd Grenland invece, dopo una buona vittoria ottenuta in trasferta con l' Honefoss si è un pò scollata, ottenendo in ordine un pareggio ed una sconfitta fuori casa, per questi motivi crediamo che il segno 1 non sia un azzardo. StromsgodsetHonefoss: l'incontro in questione vede la capolista vincente negli ultimi quattro incontri casalinghi, con una voglia matta di restare leader del campionato, sicuramente avrà la meglio su un buon Honefoss che comunque fuori casa ha perso solo una volta. La voglia di non essere scavalcati dal Molde ci fa pensare ad un bel segno 1. Scaldiamoci un po’ a ritmo di samba ma soprattutto a suon di "GOAL", infatti questo pronostico è una costante per Bahia - International che nelle partite sin qui disputate hanno sempre segnato almeno una rete ad eccezione del primo incontro del Bahia con il Sao Paulo e di Fluminense - International. Lo Sport Recife che giocherà in trasferta viene da 3 sconfitte consecutive, anche se due gare le ha disputate fuori le mura amiche, di contro il Cortiba in casa ha vinto gli ultimi due incontri segnando 5 goal senza subirne; da aggiungere che nei 5 precedenti fin qui accorsi al Major Antonio Couto Pereira lo Sport non ha mai vinto. Provare il segno 1 è tutto fuorché un azzardo. Il Portuguesa in casa si fa rispettare, solo il fortissimo Vasco è riuscito a vincere  0:1, ma la squadra di Neymar (Santos) è la regina dei pareggi, ben 4 in 6 partite quindi l'1X è il segno più probabile. Nessuna chance possiamo dare ad un Atletico Goianiense che ha ha perso le ultime 4 gare segnando solo una rete, quindi non ci resta che scommettere sul segno 1 a favore del Flamengo. Gara spettacolare si preannuncia all' Estadio Olimpico del Gremio, tra le due squadre più in forma del campionato, il segno che consigliamo è PARI, in quanto prevediamo che comunque nessuna delle  due squadre riesca a prevalere sull'altra e ci teniamo una porta aperta in caso di risultato con due goal di scarto. Per finire esaminiamo PalmeirasFigueirense: ospiti che vengono da 4 Under 2.5 consecutivi, sono una squadra che pareggia molto senza segnare tanto, mentre il Palmeiras non ha fatto mai più di un goal a partita tra l'altro perdendone 4 e pareggiandone solo 2, quindi segniamo nella Bettina odierna un bel Under 2,5.


Prendiamola a ridere... speciale Europei (terza puntata)!

Ce l'abbiamo fatta. Scommessa vinta sulla qualificazione in finale dell'Italia (grande quota 2.87!) e tedeschi che mestamente abbandonano gli europei. Finalmente anche una grande prova di Balotelli che nelle sue prime 12 apparizioni in nazionale non aveva mai impressionato. Ma vediamo un pò qualche immagine trovata sul web.
La prima è opera del grande vignettista Mario Bochicchio:


Le altre 2 ce le offrono gli amici di Stocalcio:



mercoledì 27 giugno 2012

La scommessa del giorno... Europei: Germania - Italia

Ed eccoci qui, giunti in semifinale con la migliore delle avversarie che ci potesse capitare: la Germania. Ebbene si la Germania è proprio la formazione al posto giusto al momento giusto, o perlomeno questo è quello che ci dice la storia. In 30 precedenti gli azzurri hanno portato a casa la vittoria in 14 circostanze proprio il doppio dei tedeschi fermi a 7. Ma il dato è ancor più confortante se si prendono in considerazione le sole sfide accorse ai mondiali ed europei: 7 precedenti con 4 vittorie Italia e 3 pareggi. Il nostro destino si è gia incrociato in semifinale con quello dei tedeschi in 2 circostanze entrambe benauguranti per i nostri. Ai Mondiali di Messico 70' l'Italia si impose ai supplementari per 4-3 nella partita che venne poi ribattezzata come "la partita del secolo" con le reti di Boninsegna, Burgnich, Riva e Rivera. Per i nostalgici qui il video con l'analisi della partita e il commento del celebre Nando Martellini. Venendo ai tempi nostri come non ricordare la semifinale del Mondiale di Germania 2006 quando in quel di Dortmund le reti di Grosso e Del Piero (ai supplementari) ci portarono in quella che poi fu la finale della quarta stella sul tricolore? Bhe molti diranno quella partita io la ricordo bene perchè io c'ero! Come non condividere il commento del grande Caressa con la celebre frase: andiamo a Berlino, andiamo a Berlino, andiamo a prenderci la coppa!
Dirigerà la partita il francese Lannoy con cui abbiamo un precedente, quello conclusosi 0-0 nel match per le qualificazioni ai mondiali del 2010 contro la Bulgaria. Sono due invece i precedenti con la Germania, la sconfitta nell'amichevole del 2011 contro l'Australia (2-1) e la vittoria per 1-0 contro il Portogallo in questi europei. Per lui sono 51 le direzioni di gara in partite internazionali con 204 cartellini gialli estratti (4 di media a partita), 6 rossi e 9 rigori concessi. Le probabili formazioni:
Germania: Neuer, Boateng, Hummels, Badstuber, Lahm; Schweinsteiger, Khedira; Muller, Ozil, Podolski; Gomez.
Italia: Buffon, Abate, Barzagli, Bonucci, Chiellini; Nocerino, Pirlo, Marchisio; Montolivo; Cassano, Balotelli.
Si fa presto a scrivere di Italia - Germania, servirebbero decine di post per raccontare per bene i precedenti, gli aneddoti, le frasi famose dei protagonisti dentro e fuori dal campo e le loro opinioni a distanza di anni. La Germania sente odore di storia. La nazionale allenata dal ricercatore d'oro Loew non è solo la più giovane del torneo, ma è anche l'unica ad aver vinto tutte le partite della fase finale. Ad oggi soltanto una nazionale è riuscita a vincere tutte le partite senza ricorrere ai rigori e/o golden goal; si tratta del Brasile che ai mondiali del 70' e del 2002 ha battuto tutti gli avversari di turno. Ma Gomez hanno già fatto meglio perchè Pelè e compagni nel 70' tra qualificazione e mondiali misero insieme 12 vittorie consecutive, mentre i tedeschi fra finale del 3° posto dei mondiali 2010, 10 gare di qualificazione e 4 gare di questi europei sono già a quota 15. Nel mirino rimane solo il record della Spagna che tra il 2007 e il 2009 mise in fila 19 successi ufficiali consecutivi. Ma parliamo adesso di scommesse, il nostro pane! Giunti ai quarti dopo aver giocato non proprio bene (se si esclude una porzione di partita con la Spagna) i nostri ci hanno sorpreso con una gran prova contro l'Inghilterra dove soltanto per la negligenza del buon Balotelli non abbiamo chiuso la pratica nei 90 minuti, ma poco male. Siamo in semifinale. E continuiamo a tifare per gli azzurri. Scommessa del giorno: Germania - Italia qualificazione Italia a quota @2.87

martedì 26 giugno 2012

La scommessa del giorno... Europei: Portogallo - Spagna

La Spagna ha voglia di bissare il successo ottenuto 4 anni fa. L'ultimo ostacolo verso la finale di questo europeo si chiama Portogallo. Uomo chiave di questa sfida è certamente Cristiano Ronaldo, se sarà quello distratto e abulico visto contro la Germania e Danimarca non ci sarà storia perchè senza la loro stella i lusitani sono una squadra abbordabilissima mentre se sarà quello in versione devastante capace di risolvere da solo le partite contro Repubblica Ceca e Olanda l'esito di questa sfida sarà più incerto. Intanto la storia va nettamente contro i lusitani: in 35 precedenti tra Portogallo e Spagna sono ben 17 le vittorie degli iberici, 12 i pareggi e 6 i successi dei portoghesi. Un solo precedente agli europei, quello del 2004, vinto dal Portogallo per 1-0 con rete di Nuno Gomes. Arbitro dell'incontro sarà il turco Cakir che ha già diretto in passato il Portogallo nella vittoria per 1-0 sulla Norvegia del 2011, mentre è alla sua prima in assoluto con i campioni del mondo. Probabili formazioni:
Portogallo: Rui Patricio, Pereira, Pepe, Alves, Coentrao; Moutinho, Veloso, Meireles; Ronaldo, Almeida, Nani.
Spagna: Casillas, Arbeloa, Ramos, Piquè, J.Alba; Busquets, Xabi Alonso, Xavi; Silva, Torres, Iniesta.
Problemi di abbondanza per il tecnico iberico Del Bosque, scongiurato il pericolo diffidati. Grana Postiga per Paulo Bento invece che probabilmente non recupererà per la gara di domani sera, al suo posto dovrebbe partire dal 1° minuto in campo Almeida. Ma veniamo al punto di vista che più ci riguarda: la scommessa. Partita per nulla facile da analizzare perchè tutte le possibili giocate plausibili hanno quote davvero basse. Fra le giocate papabili rimane la vittoria della Spagna (quotata a @1.90) ma come potrebbe facilmente accadere l'incontro potrebbe essere deciso ai supplementari o rigori; come dicevamo in precedenza, sta tutto nelle mani o per meglio dire nei piedi di Ronaldo. Ma una scommessa in particolare cattura la nostra attenzione: il numero di cartellini nell'incontro. Partiamo prima dall'analisi degli ultimi 6 precedenti (documentabili): 
Portogallo - Spagna: 17/06/1984 risultato 1-1 cartellini 2 (uno per parte)
Spagna - Portogallo: 13/02/2002 risultato 1-1 cartellini 3 (1 Spagna, 2 Portogallo)
Portogallo - Spagna: 06/09/2003 risultato 0-3 cartellini 2 (entrambi Portogallo)
Spagna - Portogallo: 20/06/2004 risultato 0-1 cartellini 5 (3 Spagna, 2 Portogallo)
Spagna - Portogallo: 29/06/2010 risultato 1-0 cartellini 4 (1 Spagna, un rosso Portogallo, vale 2, e un giallo)
Portogallo - Spagna: 17/10/2010 risultato 4-0 cartellini 3 (1 Spagna, 2 Portogallo)
Ora difronte alla scommessa Under o Over 4.5 numero di cartellini nell'incontro, per non fare uno sgarbo alla storia, e sperando che Cakir mantenga la sua media cartellini attorno ai 4 a partita, diciamo: scommessa del giorno Portogallo - Spagna numero di cartellini Under 4.5 a quota @2.00

lunedì 25 giugno 2012

Prendiamola a ridere... speciale Europei (terza puntata)!

Grande prova degli azzurri ieri sera, a tratti abbiamo dominato una Inghilterra molto modesta. Tutti sopra la sufficienza gli azzurri, ma vediamo nel dettaglio le pagelle:


G. BUFFON 9: fa solamente due parate in tutta la partita, ma valgono la semifinale. La prima dopo un paio di minuti su Johnson, che calcia a botta sicura, lui respinge il tiro come un portiere di pallanuoto. La seconda sul rigore di Ashley Cole. Meraviglioso.
I. ABATE 6,5: timoroso nel primo tempo, dirompente nella prima mezz'ora della ripresa, quando mette in difficoltà nettamente Ashley Cole e viene frenato soltanto dai crampi alla coscia sinistra.
C. MAGGIO 6,5: entra con il piglio giusto. Non subisce mai Young e anzi lo attacca alla grande. Unica pecca è l'ammonizione che gli costa la semifinale con la Germania.
A. BARZAGLI 6,5: gran partita, gestisce bene la difesa nonostante un paio di imprecisioni ad inizio match. Welbeck non è uno spauracchio, Rooney solo a tratti. E a Carroll pensa Bonucci.
L. BONUCCI 7: il migliore della difesa, eccezionale sui palloni alti e deciso in ogni contrasto.
F. BALZARETTI 6,5: se dalla ripresa in avanti si spinge soprattutto a destra, il primo tempo è tutto suo. Dal 60' deve tenere a bada Walcott, ma lo fa senza impacci. Una rivelazione.
C. MARCHISIO 6,5: mezzo voto in più perché per 120' si sfianca in tutte le posizioni del campo. Parte da interno destro, diventa un'ala con il passaggio al 4-2-3-1 della mezz'ora e nel secondo tempo chiude da esterno sinistro prima dell'ingresso di Nocerino che lo riporta a destra. Lotta come un dannato, fino a sfiancarsi.
A. PIRLO 8: qualche pallone sbagliato di troppo, clamoroso quello che al 93' potrebbe regalare il gol vittoria a Rooney. Ma si guadagna un voto esagerato con un rigore a cucchiaio che nel momento più difficile fa girare la partita.
D. DE ROSSI 7.5: se avesse segnato anziché colpire un palo clamoroso dopo nemmeno tre minuti avrebbe meritato un dieci. Invece è soltanto un sette. Ha soffocato l'idolo Gerrard, letteralmente sovrastato dal romanista. Esce per dei problemi al flessore della coscia.
A. NOCERINO 6,5: grande impatto per il centrocampista, che entra a dieci minuti dal termine e sfiora il gol da subito, per poi vedersene annullare uno a pochi istanti dai rigori. La ciliegina sulla torta è il terzo rigore azzurro, trasformato da veterano. A suo modo decisivo.
R. MONTOLIVO 6: parte bene, cercando la profondità della prima punta con giocate da trequartista vero. Poi si spegne non poco, anche per qualche problema fisico, finendo per spomparsi a centrocampo. Il rigore fallito è lo specchio di un finale di serata complicato.
A. CASSANO 6: parte bene, si spegne alla distanza e resta in campo un quarto d'ora buono in più rispetto al dovuto. La giocata migliore è un assist di testa per Balotelli.
A. DIAMANTI 7: Alino entra e vivacizza non poco la manovra italiana, troppo statica negli ultimi metri. Colpisce un palo, serve a Nocerino un assist al bacio e trasforma con freddezza il rigore decisivo. Merita qualche minuto in più, non trovate?
M. BALOTELLI 6+: si divora due gol fatti, non azzecca un movimento da prima punta che sia uno e resta in campo soltanto perché si fanno male prima De Rossi e poi Abate. Ma ha il gran merito di segnare con "sbruffonaggine" il primo rigore della serie.
All. C. PRANDELLI 7: azzecca la formazione titolare, anche se Diamanti per Montolivo trequartista sarebbe stata una scelta più gradita ai tifosi. I cambi non sono quasi scelta sua considerando gli infortuni. Ma c'è tutta la sua mano nel gioco della Nazionale di ieri, bello come mai in questo Europeo.

La foto del rigore decisivo di Diamanti:

Notate niente di strano nella foto?

domenica 24 giugno 2012

La scommessa del giorno... Europei: Inghilterra - Italia

Correva il giorno... 13 Maggio 1933 quando Italia e Inghilterra si affrontarono per la prima volta in quel di Roma per un'amichevole conclusasi per 1-1 con reti di Ferrari e Bastin. Fu la prima dei 22 precedenti di Inghilterra - Italia dove il bilancio sorride agli azzurri con 9 vittorie contro le 7 degli inglesi. In gare ufficiali (europei, mondiali e qualificazioni) sono 6 i precedenti con 4 vittorie per l'Italia a fronte di una sconfitta ed un pareggio. L'ultima sfida fra le due nazionali risale addirittura a 10 anni fa quando in quel di Leeds gli azzurri si imposero per 2-1 nell'amichevole premondiale. Dirigerà l'incontro il portoghese Pedro Proença che ha al suo attivo 2 precedenti con l'Italia, la vittoria per 2-1 del 2008 contro il Montenegro e l'1-1 del 2011 contro la Serbia. Le probabili formazioni: 
Inghilterra: Hart, Johnson, Lescott, Terry, Cole; Walcott, Parker, Gerrard,Young; Welbeck, Rooney.
Italia: Buffon, Abate, Barzagli, Bonucci, Balzaretti; De Rossi, Pirlo, Marchisio; Diamanti; Cassano, Balotelli.
Possibile sorpresa Diamanti dietro le punte, visto l'infortunio di Thiago Motta che non è certo di recuperare. Il ballottaggio per la sua maglia in caso di un suo non recupero sarebbe tra il bolognese (forse ancora per poco a seconda di come andrà l'esito dell'apertura delle buste relative alla risoluzione delle comproprietà) e Montolivo. In difesa perso Chiellini per infortunio il ct Prandelli schiererà Bonucci dal primo minuto. Hodgson conferma il 442 con cui ha battuto l'Ucraina ed è intenzionato a schierare del primo minuto Walcott che tanto bene ha fatto nelle precedenti partite entrando in corso d'opera. Giunti a questo punto non possiamo che continuare a puntare sui nostri. Questa volta lo faremo con la scommessa che indica chi si qualificherà al turno successivo. Scommessa del giorno: Inghilterra - Italia qualificazione Italia a quota @2.00

sabato 23 giugno 2012

Bettina n.9: pronostici del 24/06/2012

La Bettina di questa settimana si concentra sulle partite del 24/06/2012 della Clausura argentina con inizio alle ore 20:00 e sulle partite della stessa data del Brasilerao con inizio alle ore 21:00 ed alle 23:30. Cominciando dalla Primera Division, sembra proibitiva la partita dell' Independiente che in casa del Tigre dovrebbe essere la vittima predestinata, infatti i padroni di casa vengono da 5 vittorie consecutive interne, mentre l'Independiente ha ottenuto soltanto 2 punti nelle ultime 6 partite, ovvio il segno 1. Il Banfield in casa non sa proprio vincere (non che lo sappia fare fuori casa attenzione), di contro il Colon fuori casa ha collezionato 3 pareggi consecutivi dimostrando di essere più squadra, pronostichiamo una doppia chance X2 sperando che il Banfield prosegua il suo trend negativo. L'Union Santa Fe viene da 3 pareggi consecutivi per 0:0, l'Estudiantes nelle ultime 3 partite ha fatto solo un goal a partita quindi va da se provare l’ Under 2,5. L' Arsenal Sarandi in testa al Campionato grazie anche al ruolino di marcia interno con 6 vinte e 3 pareggiate, una vera schiacciasassi per il Belgrano che dovrebbe facilmente soccombere al cospetto della capolista. Il Godoy ospiterà l'Atletico Rafaela; Godoy che viene da 2 partite interne chiuse in segno goal mentre l’Atletico Rafaela ha chiuso 2 volte in segno gol le ultime 3 trasferte. Altro segno Goal nel derby dei santi San LorenzoSan Martin, con entrambe le squadre sempre ben propense a subire gol. Cambiando campionato ci spostiamo in Brasile dove il Gremio in 5 partite non ha ancora pareggiato (e che viene da 4 NoGol consecutivi), mentre il Flamengo il pareggio lo conosce fin troppo bene visti i 3 pari ottenuti in 5 partite. Buono il pareggio come giocata meglio ancora la somma gol Pari che ci lascia aperte le porte ad eventuali 2-0 o 3-1. Continuando ci imbattiamo in un pazzo Botafogo che vince e perde dentro e fuori casa senza pareggi ma che se la vedrà con un Ponte Preta modesto che fuori dalla mura amiche ha raccolto appena 2 pareggi in altrettante partite, il segno 1 è il più probabile. Se dovessimo guardare le statistiche fra Fluminense e Atletico Goianense non ci dovrebbe essere partita, scelta più saggia la doppia chance X2, in quanto ad inizio campionato la Goianense ha pareggiato con squadre importanti come il Cruzeiro dimostrando una modesta imprevedibilità. Tra Santos e Coritiba c'è da dire che il Santos non ha ancora vinto una partita mentre il Cortiba non ha ancora pareggiato in questo campionato, con la doppia chance 1X ci si ripara da tutte le sorprese anche perche il Santos vincendo aggancerebbe il Coritiba stesso. Volgendo al termine della Bettina vale la pena parlare di due incontri: Corinthians - Palmeiras e Figueirense - Bahia dove il goal non è certo di casa e l'Under 2,5 potrebbe farla da padrone. Il Corinthians ha segnato solo 1 goal ed il Palmeiras 3, mentre Figueirense e Bahia hanno all'attivo solo 5 e 4 goal.
L’ultima partita vede lo Sport Recife che viene da 2 trasferte negative e deve riscattarsi, di contro l' International ha parso la sua prima partita contro il Botafogo fra le proprie mure piuttosto inaspettatamente, sperando in un contraccolpo psicologico da parte di questi ultimi proviamo una doppia chance 1X.


venerdì 22 giugno 2012

La scommessa del giorno... Europei: Spagna - Francia

Il big match dei quarti di finale di questo europeo è sicuramente Spagna - Francia. Sono ben 11 i trofei portati a casa nella loro storia dalle due nazionali (4 la Spagna e 7 la Francia), contro i 9 che mettono insieme Italia (8) e Inghilterra (1) e i 7 di Germania (6) e Grecia (1). Sono 30 i precedenti con 13 vittorie degli iberici contro le 11 dei transalpini, ma negli scontri avvenuti nei tornei che contano (vedi europei, mondiali e qualificazioni) il trend cambia: in 6 precedenti ufficiali sono 5 i successi per i Bleus ed un pareggio. Il successo più importante è sicuramente quello del 27/06/1984 quando la Francia in casa (in quanto paese ospitante) vinse la finale degli europei col risultato di 2-0 con reti di un certo Platini e Bellone. Dirigerà la sfida il nostro Nicola Rizzoli che ha già incontrato i francesi proprio in questo torneo nella gara della prima giornata contro l'Inghilterra. Le probabili formazioni:
Spagna: Casillas, Arbeloa, Ramos, Piquè, J.Alba; Busquets, Xabi Alonso, Xavi; Silva, Torres, Iniesta.
Francia: Lloris, Debuchy, Rami, Koscielny, Clichy; Cabaye, A.Diarra, M'Vila; Nasri, Ribery; Benzema.
Sebbene gli uomini di Del Bosque sono al momento la formazione che ha messo a segno più marcature fino ad oggi non hanno entusiasmato come nei precedenti europei o gli ultimi mondiali. Dalla loro hanno ormai una intelaiatura di gioco ben collaudato che sopperisce alla momentaneo assenza del loro miglior attaccante: David Villa. E' il recordman di reti segnate in nazionale spagnola con 51 reti in 81 partite ed il suo infortunio costringe il ct a ripiegare alternativamente a Fernando Torres (ormai in crisi di gol da più di un anno) e a Fabregas (che da centrocampista quest'anno ha segnato più gol di Torres, 9 contro i 7 dell'attaccante). La Francia da par suo ha sorpreso nell'ultima partita del girone persa contro la Svezia per 2-0 cancellando quanto di buono fatto vedere nelle due partite precedenti contro Ucraina e Inghilterra. E dopo la sconfitta di Kiev sono tornati i mugugni e le parole grosse all'interno dello spogliatoio (rimasto fin ora tranquillo dopo l'esonero di Domenech). Qui l'articolo di Repubblica sulla situazione infuocata che vive lo spogliatoio francese. 
In questa partita proviamo ad incentrare la scommessa non sul risultato 1X2 ma sull'arbitro. Direte: come? In questo europeo non è ancora stato concesso alcun rigore. Senza andare a scomodare gli archivi storici per capire se sia un'anomalia l'assenza di rigori in 25 partite o meno, possiamo però fare un'analisi su Rizzoli. Nella sua carriera internazionale ha concesso 16 penalty in 54 gare, una media del 30% ovvero quasi uno ogni 3 partite. Lo stesso Rizzoli nell'ambito della nostra Serie A è uno fra gli arbitri che fa più PENAlty. Nell'ultima stagione ha concesso 9 rigori in 18 partite (50% di media, uno ogni 2 partite); l'anno scorso i rigori furono 8 in 20 partite (40%); nel 2010 concesse 7 tiri dal dischetto in 17 partite (41%). Tornando nell'ambito UEFA non concede un rigore dalla partita di Champions Lione - Real Madrid datata 02/11/2011, ovvero 9 direzioni di gara orsono. Se la matematica non è un opinione, nelle ultime 8 partite ha mancato 2 volte l'appuntamento col penalty... Proviamo una giocata piuttosto rischiosa ma che in caso di successo potrebbe portare ad un notevole guadagno con la scommessa del giorno Spagna - Francia: ci saranno dei rigori? SI a quota @3.55

La scommessa del giorno... Europei: Germania - Grecia

Da giorni non si fa altro che parlare di questa sfida in termini politici: il destino ed il tabellone di Euro2012 ha messo difronte per questa sfida Germania e Grecia. "Il derby dello spread": questo il titolo di un articolo pubblicato oggi da Adnkronos. Non è la sede adatta per parlare delle questioni che da mesi dividono la Merkel dal popolo ellenico, ma di sicuro i giocatori greci avranno uno sprone in più per far bene. Calcisticamente parlando il rapporto di forza fra le due formazioni sembra impari e persino la storia dice male agli ellenici; nelle due sfide valevoli per le qualificazioni ai mondiali Nippo-Koreani del 2002 la Germania si aggiudicò entrambe le sfide imponendosi 2-0 in patria (reti di Deisler e Schöll) e per 4-2 in Grecia. Unici "superstiti" di quel doppio confronto sono Klose (altra panchina per lui domani) e Karagounis (domani assente per squalifica). Arbitro del match sarà lo sloveno Skomina; per lui unico precedente con la Grecia quello del 2010 contro il Senegal perso dalla squadra di Santos per 2-0. Le probabili formazioni:
Germania: Neuer, Boateng, Hummels, Badstuber, Lahm; Schweinsteiger, Khedira; Muller, Ozil, Podolski; Gomez.
Grecia: Sifakis, Torosidis, K.Papadopoulos, Papastathopoulos, Tzavellas; Maniatis, Katsouranis, Makos; Salpingidis, Gekas, Samaras.
Super Santos dovrà fare a meno degli infortunati Papadopoulos e Chalkis oltre che agli squalificati Karagounis e Holebas. Per Loew invece problemi di abbondanza. La Germania ha vinto tutti e 3 gli incontri del suo girone ed è la squadra che ha maggiormente impressionato fornendo prova di grande forza e compattezza. Proviamo per questa scommessa del giorno il gol di Gomez che segna in qualsiasi momento a quota @2.00

mercoledì 20 giugno 2012

La scommessa del giorno... Europei: Repubblica Ceca - Portogallo

Repubblica Ceca e Portogallo aprono le danze dei quarti di finale. Fra le due nazionali troviamo solo 2 precedenti con una vittoria per parte. Ad euro2008 fu il Portogallo ad imporsi per 3-1 con reti di Deco, Ronaldo e Quaresma (Sionko per i cechi) mentre agli europei del 96' fu la Repubblica Ceca ad imporsi per 1-0 con rete di Poborsky. Le probabili formazioni:
Repubblica Ceca: Cech, Gebre Selassie, Kadlec, Sivok, Limbersky; Jiranek, Hubschman, Plasil; Kolar; Pilar, Baros.
Portogallo: Rui Patricio, Pereira, Pepe, Alves, Coentrao; Moutinho, Veloso, Meireles; Ronaldo, Postiga, Nani.
Partita che sembra avere, a detta delle quote fornite dai book, un chiaro favorito: il Portogallo. Per i lusitani vittoria data a quota @1.72, il passaggio del turno a quota @1.33. Ronaldo sembra essersi sbloccato dopo la doppietta contro l'Olanda, per lui il gol in qualsiasi momento lo troviamo in lavagna a quota @2.20. La Repubblica Ceca si è dimostrata in questo europeo una Squadra con la S maiuscola, riuscendo ad imporsi sui padroni di casa della Polonia nell'ultima gara decisiva del girone e a trovare la via del gol in ognuna delle 3 partite. La nostra scommessa del giorno è segno Goal a quota @2.00

lunedì 18 giugno 2012

La scommessa del giorno... Europei: Svezia - Francia

Il bilancio dei 17 precedenti tra Svezia e Francia è favorevole ai francesi con 8 vittorie contro le 4 degli svedesi. Un solo confronto nella fase finale degli europei, quello del 10/06/1992 quando nella gara inaugurale dell'edizione svedese fini 1-1 con reti di Eriksson e Papin. L'ultimo successo degli svedesi risale a 43 anni fa: era il 15/10/1969 quando la Svezia si impose per 2-0 in quel di Solna. Le probabili formazioni:
Svezia: Isaksson, Lustig, Mellberg, Olsson J., Olsson M.; Svensson, Larsson; Wilhelemsson, Kallstrom, Toivonen; Ibrahimovic.
Francia: Lloris, Debuchy, Rami, Mexes, Clichy; Cabaye, A.Diarra, Menez; Nasri, Benzema, Ribery.
La Francia si qualifica se vince, pareggia o addirittura perdendo: verrebbe eliminata solo nel caso in cui esca sconfitta dalla partita contro la Svezia con 3 gol di scarto e l'Ucraina battesse di misura l'Inghilterra. Insomma calcoli matematici. Stentiamo a credere nella debacle dei transalpini, visto il piglio con cui hanno vinto nell'acquitrino di Donets'k contro l'Ucraina. Dalla loro anche l'imbattibilità giunta ormai a 23 partite. Francia che trova la via del gol da 6 partite di fila. La Svezia viene da 5 segni Goal consecutivi. Proviamo ad andare controcorrente: la scommessa del giorno è Svezia - Francia segno NoGoal a quota @1.90

La scommessa del giorno... Europei: Inghilterra - Ucraina

Si chiude il gruppo D con l'Inghilterra che vincendo o pareggiando si qualificherebbe. Per l'Ucraina un solo risultato utile, la vittoria. Cosa che nella sua storia gli è già riuscita una volta contro i Tre Leoni: nelle qualificazione per i Mondiali 2010 l'Inghilterra di Capello perse in quel di Dnipropetrovsk per 1-0 con rete di  Nazarenko. Gli altri 3 dei 4 precedenti totali sono stati vinti dagli inglesi. Le probabili formazioni: 
Inghilterra: Hart, Johnson, Lescott, Terry, Cole; Walcott, Parker, Gerrard,Young; Welbeck, Rooney.
Ucraina: Pyatov, Gusev, Khacheridi, Mykhalyk, Selin; Yarmolenko, Tymoshchuk, Konoplyanka; Nazarenko; Shevchenko, Devic.
L'Ucraina, se si esclude la partita amichevole con l'Estonia, prende gol da 7 partite. L'Inghilterra invece va a segno da 15 partite. E per questa partita potrà far affidamento al giocatore più importante della sua rosa: Wayne Rooney. Scontata la squalifica dopo i tre turni inflittigli dall'Uefa dopo la partita col Montenegro, si riprenderà il suo posto da titolare. Crediamo nella sua voglia di mettersi in mostra, un po' come ad Euro2004 quando realizzò 2 doppiette in 2 partite, prima di perdere il resto dell'europeo per infortunio al ginocchio. Scommessa del giorno: Wayne Rooney segna in qualsiasi momento a quota @2.60

La scommessa del giorno... Europei: Italia - Irlanda

Fra gli azzurri e la nazionale guidata da Trapattoni sono 11 i precedenti con 7 vittorie per l'Italia, 2 pareggi e 2 successi per l'Irlanda. Negli ultimi 5 precedenti l'Italia ha sempre subito almeno un gol. Arbitrerà l'incontro il turco Cakir, che ha già diretto Ucraina - Svezia in questi europei. Un precedente con l'Italia, l'under 21 di Casiraghi, perso 3-0 contro la Bielorussia mentre è alla sua prima assoluta con gli irlandesi. Le probabili formazioni che scenderanno domani in campo al Miejski Stadion:
Italia: Buffon, Bonucci, Barzagli, Chiellini; Maggio, De Rossi, Pirlo, Marchisio, Balzaretti; Cassano, Di Natale.
Irlanda: Given, O'Shea, Dunne, St Ledger, Ward; Duff, Andrews, Whelan, Gibson; Long, Keane.
Infortunio o no Balotelli non ci sarà. Prandelli con il rientro di Barzagli in difesa sposta De Rossi nel suo ruolo naturale di centrocampista e mette dentro dal primo minuto sia Di Natale che Balzaretti (al posto di un evanescente Giaccherini). Come abbiamo abbondantemente visto l'Italia, prima ancora di sperare che Spagna e Croazia non pareggino per 2-2, deve vincere. La vittoria degli azzurri è quotata, come ovvio che sia visto che l'Irlanda non ha più nulla da chiedere a questo europeo, molto bassa. Confidiamo in una prova d'orgoglio da parte dei nostri e che ci facciano divertire,almeno in questa partita,con tanti gol (e chissà che non facciano partecipare a questa festa anche qualche irlandese), oltre al fatto che per la classifica avulsa potrebbero servirne almeno 3. Per la scommessa del giorno proviamo: Italia - Irlanda segno Over 2.5 a quota @1.70

La scommessa del giorno... Europei: Croazia - Spagna

Prima sfida ufficiale fra Croazia e Spagna. Finora le due nazionali si erano sfidate 4 volte in amichevole con 3 vittorie per gli iberici ed un pareggio. Arbitrerà il tedesco Wolfgang Stark che ha già diretto in questo europeo la sfida Polonia - Russia. In passato ha già arbitrato 3 partite delle Croazia con 3 vittorie (2 su Israele e una contro l'Islanda). Una sola volta ha incrociato la Spagna nelle qualificazioni per euro2008, partita chiusa per 1-1 contro l'Islanda. Le probabili formazioni che scenderanno domani in campo alla PGE Arena Gdansk:
Croazia: Pletikosa, Srna, Corluka, Schildenfeld, Strinis; Rakitic, Modric, Vukojevic, Perisic; Jelavic, Mandzukic.
Spagna: Casillas, Arbeloa, Ramos, Piquè, J.Alba; Busquets, Xabi Alonso, Xavi; Silva, Torres, Iniesta.
Ne abbiamo già discusso qui: questa partita può finire bene per entrambe le squadre con il risultato di 2-2. Ma ci chiediamo: può la nazionale campione del mondo e campione europea in carica pensare di qualificarsi con il biscotto? Per noi la risposta è no. Scommessa del giorno: Croazia - Spagna segno 2 a quota @1.80

sabato 16 giugno 2012

La scommessa del giorno... Europei: Danimarca - Germania

Germania 6 punti, Portogallo e Danimarca 3, Olanda 0. Questa la classifica dopo 2 giornate del gruppo B. In questo contesto la Germania contro la Danimarca paradossalmente potrebbe anche perdere e qualificarsi ai quarti di finale a patto che il Portogallo non vinca con più di 2 gol di scarto contro l'Olanda. Per mantenere invece il primo posto ai tedeschi basta un pareggio. Sono ben 25 i precedenti tra Danimarca e Germania, il primo datato 06/10/1912 vinto 3-1 dalla Danimarca. Nel complesso sono 8 le vittorie della Danimarca, 3 i pareggi e 14 i successi per la Germania. Agli europei si sono già scontrate 2 volte con una vittoria per parte. Storica la finale di Euro'92 quando i gol di John Jensen e Kim Vilfort svelarono a tutto il mondo calcistico il miracolo danese. Dirigerà la partita lo spagnolo Carlos Velasco Carballo che ha già arbitrato Polonia - Grecia in questi europei. Con la Germania vanta 2 precedenti entrambi chiusi in pareggio per i tedeschi: il 3-3 contro la Svezia del 2010 e lo 0-0 contro l'Ucraina del 2011. Le probabili formazioni che scenderanno in campo domani alla L'viv Arena:
Danimarca: Andersen, Poulsen S., Agger, Kjaer, Jacobsen; Kvist, Eriksen, Poulsen J.; Krohn-Dehli, Bendtner, Rommedhal.
Germania: Neuer, Bender, Hummels, Badstuber, Lahm; Schweinsteiger, Khedira; Muller, Ozil, Podolski; Gomez.
Per il ct. Olsen grana Zimling, per lui problema al piede. Il suo posto a centrocampo verrà preso probabilmente da Poulsen. In attacco rischia invece di non recuperare Rommedhal da un problema muscolare, in preallarme lo scalpitante Mikkelsen. Sul fronte tedesco unico assente sarà lo squalificato Boateng, al suo posto verrà schierato Bender. La Germania va a segno da 15 partite e non può essere di certo la difesa della Danimarca a procurar timore a Gomez e compagni. Ma in questa ultima partita, così come per l'analisi fatta per le partite di oggi, seppur tentati dall'Over 1.5 gol di squadra della Germania (@1.80) si deve ragionare nell'ottica classifica. Buono fin qui l'europeo della Danimarca con la vittoria a sorpresa sull'Olanda e la rimonta (temporanea) da 0-2 a 2-2 col Portogallo; forte segnale di carattere. In questo caso l'X sembrerebbe un ottimo risultato, perchè darebbe alla Germania il matematico primo posto e lascerebbe aperte le speranze ai danesi di un ipotetico secondo posto in base al risultato dell'altra sfida. Improbabile lo 0-0 visto il ragionamento sull'attacco della Germania, proviamo per la scommessa del giorno il segno Goal a quota @1.72 che ci mette al riparo da un eventuale vittoria di una delle 2 formazioni con entrambe le squadre a segno.

La scommessa del giorno... Europei: Portogallo - Olanda

L'Olanda vede nel Portogallo una vera e propria bestia nera. Solo una vittoria nei 10 precedenti per gli orange, con 3 pareggi e ben 6 sconfitte. Un precedente agli europei quello del 2004 quando nei quarti di finale si impose il Portogallo per 2-1 con reti di Cristiano Ronaldo, Maniche e l'autorete di Andrade. E come non ricordare la cruenta sfida di Germania 2006 quando il russo Ivanov estrasse ben 15 cartellini gialli e 4 rossi: la partita termino per 1-0 per i lusitani con gol sempre di Maniche. Le probabili formazioni che scenderanno in campo: 
Portogallo: Rui Patricio, Pereira, Pepe, Alves, Coentrao; Moutinho, Veloso, Meireles; Ronaldo, Postiga, Nani.
Olanda: Stekelenburg, Van der Wiel, Heitinga, Mathijsen, Willems; Van Bommel, De Jong; Robben, Sneijder, Van Persie; Huntelaar.
La notizia per l'Olanda è che non giocherà Maniche! Scherzi a parte, questa partita sembra una fra le più difficili da pronosticare. Gli olandesi restano in corsa per la qualificazione solo perchè aggrappati ad una serie di combinazioni di pura matematica e con Van Marwijk che aspetta lunedì mattina la telefonata per un esonero ormai scontato. Il Portogallo per qualificarsi deve vincere e sperare che la Danimarca non faccia altrettanto contro la Germania: arriverebbe secondo (scontro diretto perso contro i tedeschi). Dovessero vincere anche gli scandinavi, il Portogallo entrerebbe nel complicato giro della classifica avulsa, a quel punto entrerebbe in gioco la differenza reti negli scontri diretti (attualmente Germania +1, Portogallo 0, Danimarca -1). Identico discorso in caso di sconfitta lusitana e vittoria tedesca con la Danimarca: a quel punto il calcolo prevede l'Olanda (Portogallo +1, Danimarca 0, Olanda -1 a oggi). Con il pareggio, il Portogallo deve sperare che la Danimarca non vinca: sarebbe secondo in virtù degli scontri diretti (vittoria con gli scandinavi). Ci affidiamo alla storia che ci dice che in 10 precedenti ben 8 volte la sfida si è conclusa in segno Under 2.5 e nell'occasione la quota è @2.07

venerdì 15 giugno 2012

La scommessa del giorno... Europei: Polonia - Repubblica Ceca

Gara decisiva per entrambe le squadre che cercano la vittoria per passare ai quarti di finale. Il pari di certo non basta alla Polonia. Pareggi banditi dai 5 precedenti tra Repubblica Ceca e Polonia dove troviamo 3 successi per i polacchi e 2 per i cechi. Chi ha vinto lo ha fatto sempre segnando 2 gol e lo ha fatto sempre giocando in casa. E domani al Miejski Stadion in casa ci giocherà la Polonia...
Arbitro del match sarà lo scozzese Thomson che non ha mai diretto gare delle due squadre. Le probabili formazioni:
Repubblica Ceca: Cech, Gebre Selassie, Kadlec, Sivok, Limbersky; Jiranek, Hubschman, Plasil; Rosicky; Pilar, Baros.
Polonia: Szczesny, Piszczek, Wasilewski, Perquis, Boenisch; Blaszczykowski, Polanski, Murawski, Rybus; Obraniak; Lewandowski.
Il pensiero di giocare l'Over 1.5 riferito ai gol di squadra sulla Polonia (seppur ben quotato a @2.20) dura un lasso di tempo quantificabile da Natale a Santo Stefano. Seguiamo il trend delle squadre con la Repubblica Ceca che viene da 5 segni Goal consecutivi e segna da 8 partite, mentre la Polonia nelle prime due partite di questo europeo ha chiuso entrambe le partite col risultato di 1-1 e segna da 5 gare. Scommessa del giorno Repubblica Ceca - Polonia segno Goal a quota @1.72

La scommessa del giorno... Europei: Grecia - Russia

Russia 4 punti, Repubblica Ceca 3, Polonia 2 e Grecia 1: questa la situazione ad una partita dal termine del girone A. La Russia si qualifica ai quarti se vince o pareggia, ma anche perdendo se Repubblica Ceca - Polonia finisce in parità. Per la Grecia l'unica ipotesi per poter passare al turno successivo è la vittoria. Tra Grecia e Russia troviamo 10 precedenti 4 dei quali vinti dai russi, 5 pareggi e solo una vittoria Grecia datata 17/11/1993. L'arbitro dell'incontro sarà lo svedese J. Eriksson che ha già incrociato in una occasione i russi nel match di qualificazione a questi europei nella sfida vinta 1-0 contro la Slovacchia. Le probabili formazioni:
Grecia: Sifakis, Torosidis, K.Papadopoulos, Papastathopoulos, Holebas; Maniatis, Katsouranis, Karagounis; Salpingidis, Fortounis, Samaras.
Russia: Malafeev, Anyukov, Ignashevich, A.Berezutski, Zhirkov; Shirokov, Denisov, Zyryanov; Dzagoev, Pavlychenko, Arshavin.
Per chi ha visto le partite fin qui disputate da Grecia e Russia non può certo pensare che domani la Grecia faccia il miracolo. I russi sono una spanna sopra dal punto di vista del gioco. Ma giunti alla terza partita del girone è inevitabile ragionare classifica alla mano e non sullo stato di forma. Alla Russia serve un pareggio, ma se gioca come fatto fin ora il segno 2 a quota @1.72 sarebbe più che regalato. Che la Grecia provi a dare qualche segnale di risveglio? Bettisticamente parlando, ed escludendo a priori il segno 1 a @5.00, si potrebbe tramutare in una partita molto aperta dove fioccano i gol; convertendo il tutto in scommesse le opzioni più appetibili sono Over 2.5 e Goal. Fra le due opzioni optiamo per l'Over 2.5 in quanto ci mette al riparo da una possibile goleada, della Russia seguendo il ragionamento, che non dia l'abbrivio iniziale agli avversari per poter sperare nel miracolo. Di scommessa si parla, dunque scommessa del giorno: Grecia - Russia segno Over 2.5 a quota @1.95

Europei 2012: l'Italia si qualifica se...

Per stabilire le posizioni di un piazzamento a parità di punti conta prima di tutto la classifica avulsa, dopo si deve considerare la differenza reti nella classifica avulsa e quindi il maggior numero di gol segnati in essa. In caso di ulteriore parità si ricorre prima alla differenza reti e poi al maggior numero di reti segnate nella fase qualificazioni a gironi. Altra discriminante ancora è la classifica Uefa. Va da se che una goleada contro l'Irlanda potrebbe non bastare. 
Ma vediamo nel dettaglio cosa potrebbe accadere: si deve partire dal presupposto che l'Italia vinca lunedì contro l'Irlanda già eliminata. Non dovrebbe essere un'impresa titanica, vista la qualità del gioco della squadra del Trap. Il vero problema sta nella partita Spagna - Croazia. Se una delle due vince, l'Italia passa come seconda. Molto più complesso lo scenario in caso di pareggio tra spagnoli e croati, con l'arrivo di tre squadre a 5 punti, con lo stesso numero di punti negli scontri diretti (3) e una differenza reti di 0. Come scritto in precedenza, sarebbero decisivi i gol segnati negli scontri diretti. L'Italia si fermerà a 2, Spagna e Croazia sono a 1 prima del loro scontro diretto.
Detto ciò è inutile dire che lo 0-0 ci agevolerebbe: l'Italia sarebbe prima, la Spagna, che vanta una migliore differenza reti totale rispetto alla Croazia, seconda. L'1-1 sarebbe un vero busillis: l'Italia passa ai quarti con la Spagna se batte l'Irlanda con almeno tre reti di scarto o con due reti segnandone almeno quattro, ma anche vincendo per 3-1 (il punteggio ottenuto dalla Croazia contro l'Irlanda) in virtù del 4° posto nel ranking Uefa rispetto al 7° della Croazia.
Invece ogni pareggio con almeno 4 gol complessivi ci condannerebbe, perché saremmo la squadra con meno gol segnati negli scontri diretti a parità di punti e differenza reti nelle partite in questione. La Spagna sarebbe prima e la Croazia seconda.
Potrebbe trattarsi di un déjà vu per mister Trapattoni: proprio lui era alla guida della nazionale italiana ad Euro2004 quando l'Italia doveva affrontare nell'ultima partita del gironcino la Bulgaria ed in concomitanza si giocava il match Svezia - Danimarca. Bene la situazione era identica a quella che potrebbe verificarsi il 18 Giugno. Quell'europeo si chiuse con l'Italia vincente sulla Bulgaria 2-1 con rete di Cassano al 93esimo e qualche minuto dopo la Danimarca segnò la rete del definitivo 2-2...


Prendiamola a ridere... speciale Europei (seconda puntata)!

Con il pareggio di ieri si mette davvero male per gli azzurri...

Per passare il turno l'Italia deve vincere contro l'Irlanda di Trapattoni...

E sperare che nella partita Spagna - Croazia non si ripeta quanto già visto il 22/06/2004 ad Euro2004 ovvero il famoso biscotto tra Svezia e Danimarca terminato per 2-2...

Il gionalista Cecchi Paone, che conosce bene casa Italia, si dichiara fiducioso nella qualificazione degli azzurri...

Giovinco dichiara di non essere totalmente metrosexual:

giovedì 14 giugno 2012

La scommessa del giorno... Europei: Svezia - Inghilterra

Equilibrio: questa è la parola giusta per fare una sintesi dei 21 precedenti tra Svezia e Inghilterra. Sono 6 le vittorie a testa e 9 i pareggi il computo totale dei precedenti. Unico precedenti agli europei è quello di Euro92 dove la Svezia si impose per 2-1 con gol di Jan Eriksson e Brolin (ha militato anche nel Parma) in risposta al vantaggio iniziale firmato da Platt (Juve, Samp e Bari le "sue" squadre italiane). Arbitro sarà lo sloveno Skomina, detto dagli amici "cartellino facile", per lui un curioso record: il 16/08/2008 nella partita Brasile - Camerun, valevole i quarti di finale delle Olimpiadi, estrasse ben 13 cartellini gialli!
Le probabili formazioni:
Svezia: Isaksson, Lustig, Mellberg, Granqvist, Olsson M.; Kallstrom, Larsson; Elm, Ibrahimovic, Toivonen; Elmander.
Inghilterra: Hart, Johnson, Lescott, Terry, Cole; Milner, Parker, Gerrard, Oxlade Chamberlain; Young; Welbeck.
Ibra, uscito acciaccatto dalla gara con l'Ucraina per una contusione al quadricipite femorale, ha svolto allenamento differenziato, ma dovrebbe tranquillamente recuperare. Nell'Inghilterra ancora priva di Rooney per un turno spazio a Chamberlain con Walcott probabilmente impiegato nella ripresa. Confidiamo in Ibra e nell'attacco dell'Inghilterra per la nostra seconda scommessa del giorno segno Goal a quota @1.83

La scommessa del giorno... Europei: Ucraina - Francia

Alla Donbass Arena Ucraina e Francia si scontreranno per la settima volta nella loro storia. Nei 6 precedenti transalpini imbattuti con 3 vittorie ed altrettanti pareggi. L'arbitro dell'incontro sarà l'olandese Bjorn Kuipers, impegnato già in questo europeo nella gara del girone C Irlanda - Croazia (portata a termine con 3 ammoniti). In passato ha già diretto una partita dei padroni di casa: era il 02/09/2011 e l'Ucraina perse 3-2 contro l'Uruguay (partita amichevole). Tre mesi prima, sempre in un'amichevole, ha diretto una partita della Francia conclusasi per 1-0 in favore dei Bleus ai danni della Polonia. Le probabili formazioni:
Ucraina: Pyatov, Gusev, Khacheridi, Mykhalyk, Selin; Yarmolenko, Tymoshchuk, Konoplyanka; Nazarenko; Shevchenko, Voronin.
Francia: Lloris, Debuchy, Rami, Mexes, Evra; Cabaye, A.Diarra, Malouda; Nasri, Benzema, Ribery.
Buone le prove di entrambe le squadre nella prima partita del girone. Padroni di casa sulle ali dell'entusiasmo cercheranno di bissare la vittoria contro la Svezia firmata Sheva, che finalmente dovrebbe trovare posto da titolare nell'11 di partenza, mentre Voronin e Milevskiy sono in ballottaggio per il ruolo di partner offensivo. La Francia dopo la buona prova contro l'Inghilterra, ma conclusa in pareggio, per passare il turno ha assolutamente bisogno di una vittoria e visto il gioco nella gara d'esordio non è una chimera. Proviamo la quarta vittoria della storia della Francia sull'Ucraina dunque la scommessa del giorno è segno 2 a quota @2.10

mercoledì 13 giugno 2012

La scommessa del giorno... Europei: Spagna - Irlanda

Sfida dal forte sapore storico quella che si giocherà all'Arena Gdansk domani sera fra Spagna e Irlanda. Sono 24 i precedenti ed il bilancio è largamente a favore degli iberici con 13 vittorie contro le 4 degli irlandesi, con 7 pareggi a corredo. L'arbitro dell'incontro sarà il portoghese Pedro Proença che ha al suo attivo 64 presenza internazionali con 244 cartellini gialli sventolati (media 3.80 a partita), 10 rossi e 14 rigori concessi. Un precedente con l'Irlanda nello 0-0 contro la Slovacchia. 
Le probabili formazioni:
Spagna: Casillas, Arbeloa, Ramos, Piquè, J.Alba; Xabi Alonso, Xavi; Silva, Fabregas, Iniesta; Torres.
Irlanda: Given, O'Shea, Dunne, St Ledger, Ward; Duff, Andrews, Whelan, McGeady, Gibson; Keane.
Con tutta la simpatia che abbiamo verso il Trap il divario tecnico fra le due squadre è abissale. Chi ha a disposizione la giocata sulla vittoria della Spagna a -1.5 con handicap a @1.80 o giù di li è una valida alternativa. Ci auguriamo tanti gol, sia da spettatori sia per la nostra scommessa del giorno che è Spagna - Irlanda segno Over 2.5 a quota @1.80

La scommessa del giorno... Europei: Italia - Croazia

Seconda partita per gli azzurri in questi europei. Difronte avrà la bestia nera Croazia... No, non è un esagerazione ma una constatazione dettata dai precedenti: nei 6 precedenti solo in un'occasione l'Italia ha avuto la meglio, il 4-0 del 05/04/1942 con le reti di Gabetto, Ferraris, Biavati e Grezar. Due i pareggi e 3 sconfitte (di cui le ultime 2 consecutive) fanno si che quella che sulla carta non dovrebbe essere una partita particolarmente insidiosa diventi un crocevia fondamentale e pericoloso per il cammino degli azzurri a questi europei. L'arbitro della partita sarà l'inglese Howard Webb che in passato ha già diretto l'Italia in ben 3 occasioni: il 12/09/2007 l'Italia vinse 2-1 in Ucraina nelle qualificazioni a Euro2008, il 10/02/2009 gli azzurri persero per 2-0 l'amichevole con il Brasile, il 24/06/2010 durante i mondiali sudafricani l'Italia perse 3-2 dalla Slovacchia (partita con 8 ammoniti). Vediamo le probabili formazioni che scenderanno in campo allo Stadion Miejski:
Italia: Buffon, Bonucci, De Rossi, Chiellini; Maggio, Thiago Motta, Pirlo, Marchisio, Giaccherini; Cassano, Di Natale.
Croazia: Pletikosa, Srna, Corluka, Schildenfeld, Strinis; Rakitic, Modric, Vukojevic, Perisic; Jelavic, Mandzukic.
Prandelli dovrebbe concedere un turno di riposo all'assonnato Balotelli, mentre dovrebbe confermare in toto gli altri 10 giocatori scesi in campo contro la Spagna. Nella Croazia il ct Bilic dovrebbe confermare l'11 che ha vinto contro il Trap nella prima giornata e pensa di costruire una gabbia attorno a Pirlo a centrocampo per neutralizzarlo, chissà se l'UEFA glielo permetterà... qui uno stralcio dell'intervista ripresa da tuttoeuropei.com. 
Dopo la doppia chance chiusa positivamente contro la Spagna, questa volta proviamo l'1 fisso a @2.25 e... Forza Azzurri!

La scommessa del giorno... Europei: Olanda - Germania

Una delle grandi partite del calcio europeo Olanda - Germania si giocherà domani sera allo stadio Oblasny Sportkomplex Metalist per la 39esima volta nella storia. Il bilancio dei 38 precedenti è favorevole alla Germania con 15 vittorie contro le 10 dei tulipani. La prima sfida risale addirittura al 24/04/1910 quando l'Olanda in quel di Harnem si impose per 4-2. Agli europei sono 4 i precedenti con 2 vittorie per l'Olanda, un pareggio e un successo per i tedeschi (tutte le sfide concluse in segno Gol). Curiosità: solo 7 dei 38 precedenti sono terminati in NoGol. Il direttore di gara sarà lo svedere Jonas Eriksson che ha al suo attivo 61 match internazionali con 196 cartellini gialli (3.21 di media a partita), 11 rossi e 11 rigori concessi. Ha già incrociato in una amichevole l'Olanda nello 0-0 dell'11/11/2011 contro la Svizzera mentre è alla prima direzione della Germania. Le probabili formazioni che vedremo domani in campo:
Olanda: Stekelenburg, Van der Wiel, Heitinga, Mathijsen, Willems; Van Bommel, De Jong; Robben, Sneijder, Afellay; Van Persie.
Germania: Neuer, Boateng, Hummels, Badstuber, Lahm; Schweinsteiger, Khedira; Muller, Ozil, Podolski; Gomez.
Delusione dopo la prima gara contro la Danimarca in casa Olanda, anche se a detta del tecnico Van Marwijk non può rimproverare nulla ai suoi ragazzi autori, a suo modo di vedere, di un ottima gara dove è mancato solo il gol. Sarà, ma se lui non rimprovera nulla ai suoi, forse qualcuno dovrebbe rimproverare lui per la pochezza del gioco sviluppato dall'Olanda, lontana parente da quella vista in Sudafrica nel 2010. Sul fronte tedesco soddisfatto il tecnico Loew su più fronti: il gioco visto contro il Portogallo, il risultato finale e la ricerca di pepite d'oro hanno galvanizzato l'ambiente. Crediamo in una gara accorta, probabilmente fatta dall'Olanda vista la necessità di fare punti da parte degli orange, magari con pochi gol (anche un pareggio non è male). Scommessa del giorno: Olanda - Germania segno Under 2.5 a @1.85

La scommessa del giorno... Europei: Danimarca - Portogallo

Fresca di vittoria insperata contro l'Olanda, la Danimarca si appresta ad affrontare il Portogallo, sconfitto per 1-0 all'esordio dalla Germania e dunque fermo ancora al palo dei 0 punti. I danesi nel giorone di qualificazione a questi europei hanno perso solo una delle 8 partite, proprio contro il Portogallo per 3-1. Il bilancio degli 11 precedenti pende a favore dei lusitani con 6 vittorie, a fronte di 2 pareggi e 3 successi della Danimarca. Arbitrerà l'incontro lo scozzese Craig Thomson: ricco il suo palmares con 64 match internazionali diretti dove ha estratto 293 cartellini gialli (una media di 4.58 a partita, fin ora quella più alta fra gli arbitri del torneo), 15 rossi e 13 rigori concessi. Per lui è la prima volta con entrambe le nazionali. Le probabili formazioni che scenderanno domani in campo alla Lviv Arena:
Danimarca: Andersen, Poulsen S., Agger, Kjaer, Jacobsen; Kvist, Eriksen, Zimling; Krohn-Dehli, Bendtner, Rommedhal.
Portogallo: Rui Patricio, Pereira, Pepe, Alves, Coentrao; Moutinho, Veloso, Meireles; Ronaldo, Postiga, Nani.
Dicono sia una partita segnata, nel senso che da una news ASCA quasi il 90% degli scommettitori di Sisal Match Point abbia segnato la vittoria del Portogallo mentre solo il 3% ha giocato la vittoria della Danimarca. Sul fronte dei gol invece il 93% ha segnato nella propria schedina il segno Goal prevedendo che segnino entrambe le squadre, solo il 7% ha giocato NoGol. Probabilmente parte di quel 93% degli scommettitori sa che gli ultimi 8 precedenti fra Danimarca e Portogallo sono terminati in segno Gol. Detto ciò anche per noi la scommessa del Giorno è Danimarca - Portogallo segno Goal a quota @2.00

martedì 12 giugno 2012

Prendiamola a ridere... speciale Europei!

Un po di stranezze viste in questa prima giornata degli europei di calcio. Per cominciare dal nostro amato (?) Balotelli che una volta recuperato il pallone perso da Sergio Ramos si invola alle velocità della luce in area avversaria...


Il tecnico della Germania Low prepara il terreno per il futuro qualora questo Europeo dovesse andar male, infatti va a caccia di pepite d'oro durante la prima partita col Portogallo...


Stranezze sugli spalti...


Ma che bella faccia di...


Ucraina - Svezia: una partita che vorresti non finisse mai...


lunedì 11 giugno 2012

La scommessa del giorno... Europei: Polonia - Russia

Primo confronto ufficiale tra Polonia e Russia dopo le 3 amichevoli giocate tra il 1996 ed il 2007. Il bilancio dei precedenti è in perfetta parità con una vittoria per parte ed un pareggio, il 2-2 dell'ultima sfida giocata a Mosca e datata 22/08/2007. Dirigerà il match il tedesco Wolfgang Stark che ha al suo attivo 109 gare internazionali con 413 cartellini gialli estratti (una media di 3.79 a partita), 27 rossi e 21 rigori concessi. Ha già diretto in passato due gare della Polonia, entrambe vinte dai polacchi per 2-1 ai danni di Portogallo e Repubblica Ceca. Uno invece il precedente con la Russia, la gara vinta 1-0 contro la Serbia nell'amichevole del 2008. Le probabili formazioni che scenderanno in campo allo Stadion Naradowy:
Polonia: Tyton, Piszczek, Wasilewski, Perquis, Boenisch; Blaszczykowski, Polanski, Murawski, Rybus; Obraniak; Lewandowski. 
Russia: Malafeev, Anyukov, Ignashevich, A.Berezutski, Zhirkov; Shirokov, Denisov, Zyryanov; Dzagoev, Kerzhakov, Arshavin.
Ottima l'impressione destata dalla Russia nella prima partita che, a parte il netto risultato con cui ha vinto, nel 4-1 contro la Repubblica Ceca ha dominato anche sul piano del gioco (ed ha confermato quanto di buono fatto intravedere nell'amichevole pre-europeo vinta contro l'Italia). La Polonia invece ha mostrato tutta la sua fragilità ed inesperienza non riuscendo a chiudere la partita contro la Grecia in vantaggio di un gol e con un uomo in più in campo, rischiando addirittura di perdere se Tyton non avesse parato il rigore a Karagounis. Detto ciò confidiamo nel buon momento della Russia e pronostichiamo il segno 2 a @2.37

La scommessa del giorno... Europei: Grecia - Repubblica Ceca

Seconda giornata del girone, con la Grecia ad un punto in virtù del pareggio ottenuto abbastanza sorprendentemente con la Polonia nella gara inaugurale (si trovava sotto di un gol ed in 10 uomini e come se non bastasse sull'1-1 si è permessa il lusso di sbagliare un rigore) e Repubblica Ceca asfaltata dalla Russia per 4-1 (con il gol della bandiera segnato da Vilar che vale per noi la scommessa del giorno 7 giugno vinta). Sono 3 i precedenti con ben due pareggi chiusi per 0-0 ed una vittoria della Grecia ottenuta nella semifinale dell'Europeo 2004 dove lo stadio Dragao di Porto fu testimone di un storica partita, dove si trovavano di fronte le due sorprese della manifestazione, capaci di eliminare nel loro percorso squadre come Spagna, Germania e Francia. Con l'1-0 la Grecia passò in finale per trovarsi poi a festeggiare la vittoria dell'Europeo ai danni del Portogallo. Prima di passare all'analisi del match diamo uno sguardo alle probabili formazioni che scenderanno in campo allo Stadion Miejski:
Grecia: Chalkias, Torosidis, Katsouranis, K.Papadopoulos, Holebas; Salpingidis, Maniatis, Karagounis, Ninis; Samaras; Gekas.
Repubblica Ceca: Cech, Gebre Selassie, Hubnik, Kadlec, Sivok; Jiranek, Hubschman, Plasil; Rosicky; Pilar, Baros.
L'arbitro della partita sarà il francese Stephane Lannoy che ha già diretto Germania - Portogallo al primo turno di questi Europei. Nessun precedente con le due nazionali che dirigerà domani.
Per questa partita ci facciamo "dettare" il pronostico dai precedenti. La scommessa del giorno è Grecia - Repubblica Ceca segno NoGol a quota @1.72

La scommessa del giorno... Europei: Ucraina - Svezia

Primo scontro ufficiale fra Ucraina e Svezia che finora si erano incontrate solamente in partite amichevoli. Nei 3 precedenti troviamo una vittoria per parte (entrambe per 1-0) ed un pareggio. Dirigerà l'incontro il turco Cuneit Cakir che ha al suo attivo 56 match internazionali diretti con 234 cartellini gialli estratti (una media di 4.18 a partita), 9 cartellini rossi e 19 rigori concessi. Ha già diretto una partita della Svezia nelle qualificazioni a Euro2012 nella partita vinta dai Blågult per 3-2 nei confronti dell'Olanda il 11/10/2011; in quell'occasione concesse anche un rigore agli svedesi. Le probabili formazioni che scenderanno in campo al NSK Olimpiyskiy:
Ucraina: Pyatov, Gusev, Khacheridi, Mykhalyk, Rakitskiy; Yarmolenko, Nazarenko, Tymoshchuk, Konoplyanka; Devic, Voronin.
Svezia: Isaksson, Lustig, Mellberg, Granqvist, Olsson M.; Svensson, Kallstrom; Larsson, Toivonen, Elm; Ibrahimovic.
Il tecnico Blokhin dovrebbe recuperare tutti e 10 gli intossicati che hanno dovuto saltare l'amichevole contro la Turchia. Tutti abili e arruolabili i giocatori a disposizione del c.t. degli svedesi Erik Hamren. Svezia che ha destato particolare impressione nelle partite pre-europeo e che ha vinto tutte e 4 le amichevoli disputate nel 2012, a differenza dell'Ucraina che viene da 2 sconfitte consecutive. Secondo noi la differenza in partite del genere, spesso equilibrate, la fanno i grandi giocatori e nei 22 in campo Ibrahimovic può vincere la partita da solo. La nostra seconda scommessa del giorno è Ucraina - Svezia segno 2 a quota @2.87